Contattaci

Quali sono le fratture più gravi? Fratture della colonna vertebrale, frattura del bacino e frattura del femore.

Sei in: HOME

Quali sono le fratture più gravi? Fratture della colonna vertebrale, frattura del bacino e frattura del femore.

Fra le fratture più gravi sono da ricordare quelle della colonna vertebrale, del bacino e del femore. La frattura della colonna vertebrale riveste un carattere di particolare gravita giacché contiene il midollo spinale, sede di centri nervosi estremamente importanti: quando la lesione midollare è così grave da interrompere completamente le vie nervose, si ha come conseguenza la paralisi di tutta la parte del corpo che sta sotto al livello della lesione. Da questo punto di vista le lesioni più temibili sono quelle che si verificano nella porzione più alta della colonna vertebrale. La frattura può riguardare il corpo vertebrale, le apofisi articolari, le apofisi trasverse, le apofisi spinose, l'arco posteriore. Le più gravi sono quelle che riguardano l'arco posteriore e il corpo vertebrale proprio per la possibilità che venga direttamente interessato il midollo spinale oppure le radici nervose che da questi fuoriescono. Le fratture del bacino sono quelle che si verificano a carico delle ossa che lo compongono: ileo, ischio e pube. A questo gruppo appartengono anche le fratture dell'osso sacro, anche se questo non appartiene anatomicamente al bacino propriamente detto. Fra le fratture più gravi sono quelle del cotile, ossia della cavità ossea nella quale si articola il femore. Altre fratture importanti sono quelle che si verificano fra il sacro e l'ileo, in cui queste due formazioni scivolano l'una sull'altra, giustapponendosi parzialmente. Infine, a carico del femore, le fratture più impegnative sono quelle della parte superiore: testa e collo.





   

Scarico di Responsabilità: 

MEDICINA33.COM e collaboratori non sono legalmente obbligati o responsabili per eventuali errori contenuti in questo documento, o per ogni speciale, incidentale o consequenziale danno che sia stato causato o che si supponga sia stato causato direttamente o indirettamente dalle informazioni contenute in questo documento.

Prima di seguire qualsiasi consiglio letto in questo sito (MEDICINA33.COM) è suggerito che consultiate il vostro medico e seguiate i suoi consigli.