Sezione: Corpo Umano

La funzione dei diversi ormoni prodotti dall'organismo rendono possibili la digestione l'attenzione, la sessualità  e la riproduzione

Sono sostanze prodotte dall'organismo con il compito di stimolare e di controllare le principali reazioni biochimiche del corpo. Senza di loro molte funzioni (la digestione e l'attenzione, la sessualità  e la riproduzione) sarebbero impossibili. Per valutare il ruolo e il meccanismo di azione degli ormoni (sono una trentina almeno), è bene ricordare che ognuno di essi circola nel sangue, ma agisce soltanto su determinati organi o tessuti.Le ghiandole endocrine. Si chiamano così le sette ghiandole che producono ormoni e li versano direttamente nel sangue, Sono l'epofisi e l'ipofisi, nel cervello; la tiroide, all'altezza della gola; il timo, nella cavità  toracica; i surreni. subito sopra i reni; e, nella cavità  addominale, il pancreas e le ghiandole sessuali. Queste ultime sono differenziate nell'uomo e nella donna: nell'uomo sono i testicoli, nella donna le ovaie. Le ghiandole endocrine non funzionano separatamente, ma in stretta connessione tra loro e il ruolo principale assimilabile a quello del direttore d'orchestra è svolto dall'ipofisi. Questa non solo produce nove ormoni diversi che vanno a stimolare le ghiandole endocrine, ma si incarica di controllare la produttività  di tutto il sistema endocrino, arrestandola quando il livello di un determinato ormone è troppo alto, oppure stimolandola quando il livello è insufficiente.

La funzione dei diversi ormoni.
É impossibile elencare il ruolo di tutti gli ormoni, ma può essere utile, per capire la loro importanza, fare alcuni esempi. I principali ormoni prodotti dal pancreas, l'insulina e il glucagone, sono ambedue destinati agli zuccheri presenti nel sangue, ma con funzioni opposte: l'insulina tende a diminuire il livello degli zuccheri nel sangue, il glucagone tende ad alzarlo. É chiaro dunque che soltanto dalla loro azione combinata, la glicemia, cioè il tasso di zuccheri presente nel sangue, può mantenersi equilibrata. Il secondo esempio riguarda il surrene, una ghiandola che produce due ormoni, l'adrenalina e la noradrenalina, utili a superare lo stress, cioè a mantenere la mente e il corpo nello stato di allerta necessario per affrontare una situazione dipericolo o comunque insolita. Benchà© il segnale di allarme venga dato prima di tutto dal sistema nervoso, l'organismo si dimostra incapace di mobilitare tutte le sue energie fisiche e psichiche senza un certo livello di adrenalina e noradrenalina: l'intervento dei surreni, da questo punto di vista, è tempestivo e utile, perchè la produzione ormonale viene intensificata ogni volta che la tensione nervosa tende a salire dentro di noi.