Sezione: Analgesia

In campo medico l'oppio e i suoi derivati trovano numerose applicazioni.

L'oppio è un succo che si ottiene incidendo le capsule ancora nonmature del "Papaverum album", una pianta che cresce in abbondanza in Oriente (Asia Minore, Cina. India, Iran). Il suo succo viene poi condensato fino ad ottenere una pasta che si modella in piccoli pani.L'Oppio come tale è stata una delle droghe conosciute dall'uomo e. soprattutto, una delle prime a diffondersi in misure massicce .In passato veniva per lo più fumato in pipe particolari o, più raramente, mangiato. L'Oppio fumato deve prima subire un processo di preparazione che lo renda adatto a questo tipo di somministrazione.

Gli effetti dell'Oppio consistono in uno stato di distensione, di distacco dalla realtà ; uno stato cioè di cosiddetta "gioia contemplativa". Il soggetto si trova sollevato dall'ansia che gli possono provocare i suoi problemi, vede la realtà  con più serenità  e con una maggiore fiducia nelle proprie capacità ,Il risveglio può essere però meno piacevole, accompagnato da uno stato di grande confusione e di smarrimento.Quando poi si instauri la dipendenza il quadro è molto più grave;tra una dose e l'altra si ha uno stato di apatia e di grande depressione II sonno è spesso costellato da incubi che peraltro a volte si possono anche presentare durante la veglia.Al giorno d'oggi l'Oppio, non è motto diffuso, almeno in Occidente;lo sono invece purtroppo i suoi derivati che sono notevolmente più potenti e quindi ancora più dannosi.

In campo medico l'oppio e i suoi derivati trovano numerose applicazioni anche se molti medici preferiscono, ove ciò sia possibile, evitare di ricorrere a questi farmaci perchè non è raro il caso che si insaturi una tossicodipendenza a seguito dell'uso prolungato di oppiacei a scopo terapeutico. L'Oppio è usato per inibire la mobilità  dell'apparato digerente e quindi può essere utile ai pazienti che abbiano già  subito un'operazione a carico del tratto gastrointestinale, per impedire che una peristalsi troppo accentuata possa riaprire la ferita chirurgica. É utile anche in alcuni casi di diarrea molto violenta, in genere di natura infettiva, qualora si ritenga che la perdita di liquidi possaessere eccessiva e quindi dannosaal malato.

Altri impieghi sarebbero possibili ma, come abbiamo già  spiegato prima, sconsigliabili.L'Oppio contiene circa 15 alcaloidi;i principali sono la Morfina, la Codeina e la Papaverina. A sua volta dalla Morfina deriva la diamorfina o eroina che è probabilmente la più potente e al tempo stesso una delle più dannose tra le droghe esistenti.