Sezione: Fitoterapia

Che cos'è la fitoterapia?

La fitoterapia è la scienza che cura mediante i rimedi di origine vegetale, i prodotti, cioè, ricavati da piante, licheni, felci, alghe.La caratteristica della fitoterapia è quella di guarire utilizzando direttamente le parti della pianta e non la sostanza chimica estratta attraverso un processo di sintesi in laboratorio. Antica quanto l'uomo, trae origine da un istinto "autoterapeutico" comune a tutti gli animali, che spinge a usufruire le erbe indicate alle varie affezioni. La fitoterapia fu praticata diffusamente sia in epoca romana sia nel medioevo. A questo periodo risalgono volgarizzazioni e abusi, quali l'invenzione, del tutto priva di rigore scientifico, di composti a cui veniva attribuita la generica capacità  di curare qualunque malanno.

Ma è di quest'epoca anche la diffusione degli "orti botanici" dei fraticelli, veri e propri laboratori sperimentali di una prima, embrionale farma­copea vegetale.Con l'avvento dei prodotti di origine chimica sul mercato farmaceutico si attenua la fiducia nelle erbe mano a mano che aumenta quella verso la rapida ed efficacissima chemioterapia. Gli antibiotici guariscono più in fretta, perchè, allora, prendere i rimedi vegetali? Negli ultimi decenni sono stati messi in luce i danni, gli effetti collaterali, in qualche caso perfino la scarsa efficacia della medicina chimica, e ciò ha prodotto un ritorno e una parziale rivalutazione dei rimedi naturali, i rimedi cosiddetti "semplici", di effetto magari non immediato, ma certo privi di conseguenze dannose.

La fitoterapia fu molto praticata sia in epoca romana sia nel medioevo e le erboristerie furono centri terapeutici di prim 'ordine.